Banner

menu

 

 

lettera A lettera B lettera C lettera D lettera E lettera F lettera G lettera H lettera I lettera L lettera M lettera N lettera O lettera P letter Q lettera R lettera S lettera T lettera U lettera V lettera Z

G

 

GAMMAGLOBULINE o IMMUNOGLOBULINE: Sono anticorpi che si trovano nel plasma e servono a proteggerci da diverse infezioni. Possono essere ottenute da plasma dei donatori dopo opportune lavorazioni, per ricavarne prodotti da utilizzare per prevenire o curare alcune forme morbose, dal tetano all'epatite, e così via. Le immonoglobuline anti-D, ottenute da persone Rh negative, ma immunizzate anti Rh positivo, vengono utilizzate nelle mamme Rh negative che hanno dato alla luce un bimbo Rh positivo, per arrestare la formazione di anticorpi. Tale terapia deve essere effettuata entro 72 ore dalla nascita dei bimbo.


GAMMA GT: E'uno degli enzimi epatici, un suo aumento può indicare un'alterata funzionalità dei fegato.


GLICEMIA: Termine che indica la quantità degli zuccheri presenti nel sangue espressi come concentrazione di glucosio. Un valore più alto può essere indice di diabete.


GLOBULI BIANCHI o LEUCOCITI: Sono normalmente da 5 a 10.000 per millimetri cubo. Genericamente si può dire che servono alla difesa dei nostro organismo Un loro aumento può indicare un processo infettivo in atto.


GLOBULI ROSSI: Vedi Eritrociti od Emazie


GRUPPO SANGUIGNO: E'un carattere che si acquisisce geneticamente e resta immutato per tutta la vita. Si indica in genere con il sistema A B 0 (zero) a seconda che sui globuli rossi siano presenti o meno determinate sostanze (antigeni) a cui il ricercatore ha dato come indicazione le prime due lettere dell'alfabeto A o B. Se sui globuli rossi c'è la sostanza A il gruppo sarà A se quella B il gruppo è B, se tutte e due il gruppo è AB e se non ve ne è nessuna delle due il gruppo è 0 (zero). Oltre alle sostanze A e B i ricercatori hanno identificato un'altra sostanza a cui è stato dato la sigla di Rh dalle iniziali dei tipo di scimmia in cui è stato identificato per primo (il Macacus Rhesus). In Italia ad esempio circa il 38% delle persone è di gruppo 0, il 42% di gruppo A, il 15% di gruppo B ed il 5% di gruppo AB. Inoltre l'85% degli italiani ha il fattore Rh presente ed il 15% no. Oltre a questo sono stati identificati numerosi altri gruppi (es. Kell, Kidd, Duffy, MNs, Lewis, ...

 

 

Portale sviluppato da: digitecno Copyright © All rights reserved.

sito ottimizzato per Internet Explorer ad una risoluzione video min. 800x600

 
menu